centroPrevenzione

La TERAPIA CHELANTE

Una semplice flebo per purificare l’organismo dalle sostanze tossiche

EDTA
Nonostante tutti gli sforzi che possiamo fare nella scelta degli alimenti e delle bevande, sostanze chimiche ed inquinanti entrano quotidianamente nel nostro organismo! Queste sostanze chimiche si accumulano negli anni in grandi quantità dentro di noi, favorendo la comparsa e l’aggravamento di malattie croniche degenerative.

La terapia chelante è consigliata in molteplici casi tra i quali:
INTOSSICAZIONE DA METALLI (ALLUMINIO- PIOMBO- MERCURIO;
INTOSSICAZIONE DA AGENTI AMBIENTALI (XENOBIOSI);
TERAPIA DISINTOSSICANTE POST RIMOZIONE AMALGAME;
STRESS OSSIDATIVO ELEVATO;
MIOCARDIOPATIE ISCHEMICHE STABILIZZATE NON DILATATIVE;
ARTERIOPATIE DEGLI ARTI INFERIORI IN TUTTI I LORO STADI;
VASCULOPATIE CEREBRALI PLURINFARTUATE;
RETINOPATIE IN PARTICOLARE DEGENERAZIONE MACULARE RETINA;
  • NEFROPATIE IN FASE INIZIALE;
  • VASCULOPATIE DIABETICHE; 
  • EPATOPATIE;
  • EFFETTI DEI TRATTAMENTI RADIANTI; 
    CALCOLOSI RENALE E MORBO DI DUPUYTREN;
  • INVECCHIAMENTO PRECOCE;
    PREVENZIONE DELLE COMPLICANZE DELLA MALATTIA ARTERIOSCLEROTICA....

    La terapia chelante non presenta particolari effetti collaterali ne’ controindicazioni tranne che in presenza di una grave insufficienza renale, dal momento che le tossine vengono eliminate attraverso le urine.
    La terapia chelante si effettua attraverso una flebo che contiene un mix di EDTA, elettroliti, Sali minerali e vitamine.
    Dura circa due ore, durante le quali la persona può stare comodamente seduta, leggere, conversare con gli altri pazienti, lavorare o navigare con il computer ecc. ecc….
    La “chelazione” migliora il microcircolo e quindi l’ossigenazione ed il nutrimento dei tessuti, preserva l’elasticità delle pareti vascolari ed ostacola la formazione di placche aterosclerotiche.

    TUTTO QUESTO HA UNA GRANDE EFFICACIA NEL RALLENTARE L’INVECCHIAMENTO.